Lo Shiva danzante

Shiva.jpg
Il dio Shiva è il terzo dio della Trimurti (composta da: Brahma, Visnu e Shiva; sarebbe il corrispondente della Trinità cristiana), è anche conosciuto come il danzatore cosmico. Importantissima divinità per gli Yogi e le Yogini (sono rispettivamente i praticanti e le praticanti dello yoga), in quanto la leggenda sulla nascita dello yoga lo vede come protagonista. La leggenda narra infatti che in una caverna in riva al mare il Dio Shiva stava insegnando le asana dello yoga alla sua compagna Parvati, un pesce attratto dalla bellissima voce di Shiva arrivò fino alla caverna e lì vedendo le sacre posture si trasformò in uomo… questo uomo, che fu anche il primo maestro di Yoga, si chiamò “Matsiendra” (che tradotto dal sancrito significa: “pesce che diventa uomo”) insegnò lo Yoga agli altri pesci dando origine al genere umano.
Il Dio Shiva come dicevamo sopra viene rappresentato come un danzatore (la sua danza si chiama “tandava” ed è composta da 108 mosse che creano e riassorbono l’universo, rappresentato dal cerchio di fuoco che racchiude l’immagine della divinità, chiamato “prabha mandala”), con la gamba destra schiaccia un nano che rappresenta l’uomo incompleto (o uomo dell’oblio, che simboleggia l’ignoranza umana) mentre la gamba sinistra alzata indica il distacco dai legami materiali.
Con la mano destra più alta regge il tamburello a clessidra che scandisce la sua danza (tandava) e nella mano sinistra regge il fuoco che rappresenta la dissoluzione dell’universo. Con la mano destra più interna da un gesto di serenità e di pace e con la mano sinistra indica la gamba sinistra che rafforza il concetto di abbandono dai legami materiali.
Ora di sicuro vi chiederete come mai nella raffigurazione tradizionale il dio Shiva (o Lord Shiva) appare con dei cobra intorno al collo, vestito con una pelliccia e il nano sotto il piede destro.
La risposta ai nostri dilemmi la fornisce una legenda… un giorno Shiva e Visnu sotto le sembianze di donna si recarono nella foresta dove si rifugiarono dei saggi eretici; visto il dio i saggi gli scagliarono contro una tigre, ma Shiva la fermo’ con un unghia e le tolse la pelliccia di cui si servi’ per vestirsi. Visto l’inefficacia della tigre, i saggi scagliarono contro Shiva un cobra, ma il dio lo rabboni’ e se lo mise intorno al collo come una collana. I saggi allora crearono un demone con le fattezze di un nano, ma nulla pote’ contro il dio, che messolo sotto il suo piede destro contino’ a danzare.

Lo Shiva danzanteultima modifica: 2008-10-28T10:09:37+00:00da emiliano75rm
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Lo Shiva danzante

Lascia un commento